Un campo “altro” [imperfetto]

LA DEMOCRAZIA LIBERALE

E’ l’uomo, dunque, che con le sue scelte funge da filtro tra la “massa immaginaria” e la “massa reale”. Inoltre, sempre seguendo la metafora scientifica, il comportamento delle particelle elementari (cioè, le nucleari forti, le nucleari deboli, le elettromagnetiche e le gravitazionali) e le loro modalità d’interazione sono descritte, nella teoria quantistica dei campi, dal cosiddetto Modello Standard, che incorpora la “teoria della relatività” di Albert Einstein. Secondo la meccanica quantistica esiste un incessante movimento spontaneo di ogni entità fisica microscopica.

Come si può far conciliare, allora, l’esistenza di sistemi stabili, definiti appunto dal Modello Standard, che sarebbe il corrispettivo di un nuovo ordine mondiale, con le componenti in movimento rappresentate dalle particelle?

La risposta di Higgs è semplice: esiste un “altro” campo quantistico che pervade tutto l’Universo e che interagendo con i campi quantistici delle varie particelle elementari rende queste ultime capaci di massa. Insomma, l’eccezionalità della scoperta, avvenuta alcuni anni fa al Cern, sta nel fatto che, con la prova dell’esistenza del bosone di Higgs, il Modello Standard (cioè la necessità di un Ordine Mondiale) conferma la sua validità. Ma qual è il Modello Standard della geopolitica?

Leggi anche Un campo “altro” [antefatto]

Mi spiego meglio, spero: nello spazio, inteso in senso scientifico, esiste un campo di energia che viene denominato il “campo di Higgs”. Anche nello spazio politico, che non va confuso con il vuoto politico, esiste un corrispettivo campo di energia con le medesime caratteristiche e funzioni, ma è un altro campo.

L’ALTERITÀ DELLA POLITICA

E’ “altro” rispetto al campo del Potere illiberale e tirannico. Insomma, come accade per la scienza, anche il campo di Higgs della Politica, in senso alto e nobile, è un campo in fermento, composto come da una sorta di tante fiammelle, tante “palline”, cioè di tante idee in movimento, che rimbalzano ovunque, interagiscono, si incontrano, si scontrano, si attraggono. Quello della “democrazia reale“, invece, è un campo immobile, standardizzato, omologante e non è un campo di energia quanto, piuttosto, un campo di Potere.

Quindi, seguendo questo mio non facile ragionamento, la creatività e il fermento di idee, che ribollono nel campo della Politica, generano quella che gli antichi Greci chiamavano “kinesis” (l’azione), ma deve essere prodotta dalla “massa immaginaria“, altrimenti è pragmatismo ideologico. Il campo teorizzato da Peter Higgs, però, e qui c’è l’elemento liberale che torna, se costretto a manifestarsi, deve produrre una particella: il bosone di Higgs. In politica, darebbe l’individuo, la persona, l’essere umano.

One thought on “Un campo “altro” [imperfetto]”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...